La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia intende agevolare l’accesso delle famiglie ai servizi per la prima infanzia (minori di età fra i 3 e i 36 mesi), per permettere una migliore conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.
Per tale fine è previsto un contributo che, portato in riduzione nella fattura emessa dalla Struttura, permette alla famiglia di pagare per il servizio ottenuto in un certo periodo la differenza fra la tariffa e il contributo assegnato.
Per ottenere il beneficio è necessario presentare la domanda di contributo.

L’art. 4 del Regolamento prevede che “le domande relative all’anno educativo successivo possono essere presentate a partire dal 20 gennaio di ogni anno”.

Tuttavia, la Regione ha comunicato che il Regolamento vigente e la modulistica dedicata sono attualmente in corso di revisione. (Nota RAFVG 17/01/2019 prot. 4217P)
Pertanto, poiché al momento non si conoscono le norme di riferimento di questi benefici, per l’anno educativo 2019/2020 (periodo da settembre 2019 a agosto 2020) si consiglia di presentare la domanda quando il Regolamento regionale sarà stato aggiornato.

Tutte le informazioni che la Regione fornirà verranno tempestivamente pubblicate su questo sito Internet e comunicate alle Strutture per la prima infanzia convenzionate con Uti Friuli Centrale.

Si segnala anche la pagina dedicata a questi contributi sul sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia