Sito web in aggiornamento a seguito del trasferimento di funzioni dai Comuni dell'UTI del Friuli Centrale.

Tipo D'ufficio
Nome Procedimento Servizio per l’affidamento minori
Descrizione

È un servizio disciplinato dalla Legge 4 maggio 1983 n. 184 che prevede la possibilità per un minore, la cui famiglia naturale si trovi in temporanea difficoltà a rispondere alle sue necessità, di essere accolto presso un’altra famiglia o coppia o singolo disponibile e capace di aiutarlo a compiere un tratto del proprio percorso di crescita. Superate le difficoltà presentate dalla famiglia, il minore rientra nel proprio nucleo di origine.

La normativa prevede anche la possibilità che un bambino possa essere affidato a parenti entro il 4° grado (nonni, zii).

L'affido può essere previsto tramite decreto dall'Autorità Giudiziaria o essere richiesto dai genitori; anche in questo caso deve esserne data comunicazione al Giudice Tutelare.

L’accesso avviene tramite il servizio sociale di residenza.

Norma di riferimento Legge 4 maggio 1983 n. 184
Unità responsabile istruttoria Unità Organizzativa Sociale Minori e Famiglia - Disabilità
Incaricato istruttoria *
Telefono incaricato istruttoria *
Responsabile Procedimento
Telefono
Email
Ufficio competente adozione provvedimento finale Unità Organizzativa Sociale Minori e Famiglia - Disabilità
Responsabile adozione provvedimento finale dott.ssa Valentina Dotto
Telefono Responsabile 0432 127 3505
Email Responsabile
 
Termini procedimento
Termini di presentazione
Per questo procedimento il provvedimento
dell'Amministrazione può essere sostituito da una
dichiarazione dell'interessato
Questo procedimento può concludersi con
il silenzio assenso dell'Amministrazione
 
Requisiti
Documenti da produrre
Elenco allegati e modulistica